.
Annunci online

Il pareggio controvoglia di WV
"un pareggio al Senato sarebbe una tragedia per l'Italia", ha la faccia tosta di dichiarare Walter Veltroni. Davvero? E allora perche' hai fatto l'accordo con Di Pietro? Perche' il pasticcio con i radicali? Perche' le concessioni ai Teocon (tipo non cacciare la Binetti ne' quando non vota la fiducia al governo Prodi, ne' quando dice di voler rivoltare la 194 come un pedalino)? Perche' la demagogia elettoralistica su pensioni e precariato? Siccome era chiaro a tutti fin dal primo giorno che non avresti mai potuto vincere, e siccome adesso dici che il pareggio sarebbe una tragedia, ti saresti potuto risparmiare ognuna di queste misere figure.

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Walter Veltroni pareggio

permalink | inviato da nullo il 29/3/2008 alle 11:0 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (19) | Versione per la stampa
Dopo Di Pietro, ecco Serra (ovvero: il PD manganellaro)
Il PD candidera' il prefetto di Veltroni, Achille Serra (un'ANSA di pochi minuti fa lo dava praticamente per certo). Mi piacerebbe teneste le immagini qui sotto bene a mente, mentre ponete la fatidica croce (soprattutto a partire dal minuto 1.10 (1.28 col conto alla rovescia)): ecco i poliziotti di Serra che danno agli inglesi una dimostrazione del concetto veltroniano di ospitalita': gli operai di Manchester, dopo aver sofferto la svolta centrista di Blair, hanno potuto verificare sulla propria pelle come quella rivoluzione sia stata reinterpretata dalla sinistra italiana.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. PD Achille Serra Walter Veltroni

permalink | inviato da nullo il 25/2/2008 alle 16:23 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (21) | Versione per la stampa
Marianna Madia
Domani Veltroni annuncia ufficialmente il capolista per il Partito Democratico alla Camera nella circoscrizione Lazio 1, che include la citta’ di Roma: Marianna Madia. Chi? Marianna Madia, ho detto. E chi e’? Domanda difficile; perche’ Marianna Madia, in pratica, non e’, apparentemente, nessuno. Nella sua disperata rincorsa dell’antipolitica, Veltroni, dopo aver imbarcato Di Pietro, cerca di contrastare il risentimento contro ‘i soliti noti’ candidando una ragazza qualunque, ventisettenne, sconosciuta: alla quale non potremo cosi’ contestare di scaldare gli scranni del parlamento da una vita; fuori i Ciriaco De Mita, dentro le Marianna Madia. Perche’ avere una storia, in Italia, significa essere compromessi, quale che sia la propria storia. Il Partito Democratico e’ il partito del cambiamento, dei giovani, delle donne: allora ecco una giovane donna senza una storia, for a change. La strategia, fin troppo ovvia: la qualita’, come dimostrano le presidenziali americane, e’ molto piu’ difficile da comunicare della novita’.

Peccato pero’ che Marianna Madia Veltroni non l’abbia trovata in fila al supermercato: no, Marianna Madia e’ la figlia di Stefano Madia (nella foto qui a fianco), attore (“Caro papa’”, “Il miele del diavolo”) prestato alla politica, consigliere comunale a Roma con una lista civica per Veltroni, fino alla morte, nel Dicembre del 2004. Insomma Marianna Madia e’ l’orfana di un amico di Veltroni. Non sorprende che il buon Walter si sia sentito in dovere di prendersi cura della figlia dell’amico morto - quando poi c'e' di mezzo il cinema... Tutto questo, se avete la pazienza di un political junkie, potete trovarlo su internet. Dove potete anche scoprire che la bella Marianna lavora alla Presidenza del Consiglio: apparentemente alla segreteria tecnica dell’Osservatorio per la piccola e media impresa, con un contratto di consulenza – quelli che si usano per le assunzioni politiche; in realta’ mi dicono che la Dr.ssa Madia lavori alla segreteria di Enrico Letta – cui e’ legata anche attraverso l’Arel, l’Agenzia Ricerche E Legislazione, fondata da Nino Andreatta, che adesso e’, appunto, nell'orbita di Letta – ed e’ proprio grazie a questa non meglio precisata collaborazione con l’Arel che i media potranno presentarla come ‘giovane economista’. Sul web potrete anche scoprire che Marianna Madia collabora con Minoli a Rai Educational, conducendo, all’una di notte, una trasmissione su questioni ecologiche ed energetiche, eCubo.

Quello che non troverete da nessuna altra parte e’ questo: Marianna Madia non e’ solo giovane, donna, figlia di un amico morto di Veltroni, e collaboratrice di Enrico Letta (a proposito: dalle parti di Letta fanno sapere che la Madia non sara’ un loro candidato: ci tengono a dire che e’ in quota Veltroni); Marianna Madia e’ anche la ex del figlio del Presidente della Repubblica: sembra infatti che la storia tra la ventisettenne Marianna e Giulio Napolitano, quarantenne professore di diritto pubblico all’Universita’ della Tuscia, sia finita.
sfoglia
febbraio        aprile

Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

blog letto 1 volte

Enter your email address:

Delivered by FeedBurner

nullo's feed

nullis [at] gmail.com







COOPETITION
Nullo e Abr: Sottili le differenze, opposte le linee; Competizione e Rispetto.













 



Campagna contro i CAPTCHA ottici